mercoledì 13 gennaio 2016

Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai e poi ascoltano persino la risposta

Friends are those rare people who ask how you are and then wait to hear the answer.


E qui voglio aprire una parentesi: in questi anni ho conosciuto molte donne (prima avevo un altro blog) con cui ho condiviso un pezzo di vita, altre, poche, con cui è nata una amicizia che dura tutt'ora, altre, molte, con cui ci si è sfiorate per una attimo per poi perdersi; con qualcuna ci siamo conosciute di persona e abbiamo anche condiviso una vacanza, con altre ci si scrive mail sulla nostra vita, i nostri sogni e i piccoli progetti, insomma, quello che volevo dirvi è che le passioni uniscono e a volte (anche in rete) nascono delle amicizie meravigliose. Non sempre è cosi', lo so, ma lo considero un piccolo miracolo.
E qui ringrazio Antonella F.M., Elena F., Viola G., Angela R., Barbara H., Donatella, Giuliana M. e tutte le altre che, in un modo o nell'altro, hanno condiviso qualcosa con me o hanno saputo essermi vicine in momenti cruciali. Grazie. 
HO scelto questa illustrazione di Dee Nickerson (che apprezzo moltissimo) perché rappresenta un mondo tutto femminile basato sul "fare" insieme.
Un caro saluto a tutte!

Anna Maria 

9 commenti:

  1. prima o poi vengo a trovarti....smuciiuuuuuu
    elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Elena, lo sai, l'invito è sempre valido!
      Anna Maria

      Elimina
  2. Grazie anche a te, cara amica preziosa.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Beh, in merito non avevo il minimo dubbio... ma sono contenta che alla fine, ce l'hai fatta!
      Anna Maria

      Elimina
  4. è vero, è incredibile come le passioni possano avvicinare persone lontanissime, in tutti i sensi... Soprattutto, secondo me, passioni come le nostre, che creano piccoli o grandi meraviglie, spesso nel fecondo silenzio della solitudine...
    Bellissima l'immagine che hai scelto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliana, si, dici una cosa giusta, "nel fecondo silenzio della solitudine", quando si riesce a chiudere il mondo fuori, con tutta la sua fretta e le sue distrazioni.
      A presto.
      Anna Maria

      Elimina
  5. Ecco....sei riuscita a farmi piangere,ma sono lacrime dolci,come te e come la nostra Amicizia. E sì,con la maiuscola! Grazie per questo tuo bel post,sei riuscita a farmi riaccendere il PC.
    Non ricordo nemmeno da quanto dura,ma abbiamo condiviso così tante momenti della nostra esistenza che sembra un'eternità.......così tanto vicine col pensiero l'una all'altra ,così tanto lontane fisicamente e questo è davvero un peccato. Ma tanto quando sarai in pensione ti trasferirai al mare da me!!!! aaahahhahaha TVB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Viola, il tuo commento ha commosso anche me. Si, in effetti penso che siano una decina di anni, o giu' di li', speriamo di arrivare alla pensione integre e piene di risorse, non escludo il trasferimento balneare in inverno.
      Un forte abbraccio.
      A.

      p.s. - uno stropiccio ad Alice e Camilla!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...